Il derby a Lagaris, ma le cinovine sono seconde

C’è molta amarezza in casa C9 dopo l’esito negativo del derby con Lagaris. La formazione rivana non riesce ad avere la meglio contro le cugine nonostante una partenza scoppiettante e un pubblico costantemente attento a motivare le ragazze di Davide Di Nardo. Finisce 3 a 1 per le ospiti. Per il C9 Pregis un brutto colpo ma non bisogna dimenticare che in campo c’era la prima della classe e che le cinovine mantengono la seconda posizione. L’obiettivo resta quello dei Play off e le qualità queste ragazze le hanno. Adesso è tempo di rifiatare, di resettare la testa e di tornare a far vedere le qualità agonistiche e di cuore di questo C9 Pregis. «Sicuramente - ammette Di Nardo - è stata una sconfitta che ci ha fatto male perché era una partita a cui tenevamo davanti al nostro strepitoso pubblico e deluderlo ci ha deluso a nostra volta. Peccato - continua il mister rivano - perché siamo partiti bene il primo set. Siamo stati carichi, lucidi, abbiamo messo loro la giusta pressione e ci siamo presi un primo set di autorità». Qualcosa però poi si è allentato. Le rivali hanno estratto dal cilindro un’infinità di armi segrete e questo a spezzato l’equilibrio del C9 Pregis. «Nei set seguenti - sottolinea Di Nardo - non siamo riusciti a mantenere il livello che avevamo nel primo e Volano ha trovato alcune chiavi importanti per metterci in difficoltà con un servizio incrociato verso la nostra zona 5 dove non siamo impeccabili. Abbiamo iniziato a fare errori, a fare fatica e contro questo Lagaris non ce lo si poteva permettere. Complimenti a Marco Angelini perché ha fatto un lavoro straordinario con questo gruppo. Queste ragazze sono cresciute rispetto a quando le abbiamo incontrate a inizio stagione. Noi invece - ammette con lucidità il mister - abbiamo dimostrato di non saper incassare. Siamo una squadra che le sa dare, ma viceversa non le sappiamo incassare. Adesso - conclude Di Nardo - ci aspetta la pausa e poi si torna a lavorare per ricompattarci e affrontare al meglio queste ultime cinque partite. L’obiettivo è quello dei play off!». Testa alta e fieri di essere la squadra seconda in classifica di aver fatto e di stare facendo una stagione incredibile. Non resta che ricaricare le energie e tornare in campo con la certezza e la sicurezza di mettere in gioco una pallavolo di cuore come solo questo C9 Pregis sa fare.
#dipendesolodani

Articoli correlati (da tag)