C9 Pregis cade in casa Costa Volpino, ma vola sereno ai play off

Si chiude 3 a 1 l’ultima partita di campionato per le ragazze di Davide Di Nardo che non riescono nell’impresa di abbattere il fortino del Pala Cbl a Costa Volpino. Una partita ardua, complessa, lunga, giocata su di un campo che per tutto il 2018 è rimasto inespugnato. Poco male le ragazze del C9 Pregis hanno comunque messo in campo una splendida pallavolo e hanno mostrato i denti facendo vedere tutto il loro valore. L’incontro si è giocato sui piccoli errori, sulle sbavature, ed è proprio questo che ha fatto la differenza nella lunga trasferta bergamasca. Adesso lo sguardo va inevitabilmente ai play off, conquistati di diritto già da alcune partite e il primo grande scoglio sarà Grossolengo, formazione piacentina da non sottovalutare. «Andavamo a giocare in un fortino - racconta Di Nardo - il Pala Cbl a Costavolpino è rimasto inviolato in tutto il 2018.Abbiamo provato a fare l’impresa, ma non ci siamo riusciti. Quel campo è inespugnabile anche per l’impatto caloroso del loro pubblico. Probabilmente il primo set lo abbiamo perso anche un po’ per questo impatto in un palazzetto incredibile dove giocare è sempre emozionante, anche se quelle emozioni, d’impatto ci hanno distratto. Siamo partiti con il freno a mano tirato - ha analizzato il mister - in battuta abbiamo spinto poco e non avevamo il giusto ritmo. Nel secondo set, invece, abbiamo preso più fiducia e da lì è diventata una bella partita, combattuta, tirata». Insomma, il C9 Pregis si è rimboccato le maniche e abituatosi all’arena ha fatto vedere le unghie e i denti e ha deciso di metterci tutto il proprio cuore per lottare su ogni singolo pallone. «Ho avuto modo di far giocare tutte le atlete - spiega il mister -, nel secondo set avevo finito i sei cambi, ma alla fine siamo riusciti a vincerlo ai vantaggi. È stato davvero molto, molto combattuto. Il terzo e il quarto set - continua -, sono stati entrambi combattuti fino ai venti punti. Poi la differenza l’hanno fatta i dettagli. Dal terzo set ho messo Raffaelli in posto 4 e devo dire che ha fatto molto bene. Bianchi rimane un punto di riferimento». Tutte molto bene le ragazze, ma qualche sbavatura di troppo in terreno nemico è costata l’incontro. «Il quarto set, che avremmo meritato di vincere - ha spiegato Di Nardo - lo abbiamo perso per dei nostri errori, vincendolo ce la saremmo potuti giocare ancora. Questa sconfitta, comunque, non ci deve creare grossi problemi. Non cambia la sostanza di quello che abbiamo fatto quest’anno. Adesso ai play off ce la giocheremo anche se sarebbe stato bello arrivarci vincendo a Costa Volpino». In settimana si dovrà dimenticare la sconfitta, una sconfitta non pesante, tutt’altro. «Dobbiamo ricaricarci per sabato prossimo - sottolinea Di Nardo - Dovremo fare sul serio contro Grossolengo, una squadra del piacentino che da neo promossa ha fatto un campionato strepitoso stando in testa per buona perte della stagione. Di sicuro non sarà un primo turno da prendere sottogamba. Servirà il nostro 100% di attenzione in campo, senza pressioni alcune. Dovremo giocare con la mente il più libera possibile». Da oggi inizia il sogno play off! Forza ragazze! Forza C9 Pregis!

#Dipendesolodanoi

Articoli correlati (da tag)