C9 Pregis - Paly Off - Successo in Gara1 - 3a2 contro le agguerrite di Gossolengo

Si va in Gara 2, si va a Piacenza! Le ragazze di Davide Di Nardo hanno passato Gara 1 battendo in un PalaVarone stregato le agguerrite e micidiali ragazze del Gossolengo. Una partita incredibile e inaspettata quella della prima di questi play off. Le due formazioni chiudono il match sul 3 a 2 per le rivane dopo cinque set all’ennesima potenza, giocati punto su punto in un saliscendi di emozioni incredibili, ma soprattutto con un pubblico da grandi occasioni. Ora si sogna ancor più in grande, si guarda al mondo piacentino, alla Gara 2, alla gloria. Pur con i piedi per terra, pur dosando le energie, pur senza dimenticare quest’annata, le fatiche, gli errori, le difficoltà e la grande gioia di questo C9 Pregis. «C’è poco e tanto da dire - chiarisce subito Di Nardo -. È stata una super mega partita come non credo se ne siano viste in questa B2 e che noi stessi non abbiamo mai giocato. Partite così, al di là del risultato, sono emozioni da vivere e fare proprie. Le migliori partite che si possano giocare». Di Nardo non nasconde l’eccellenza agonistica e tecnica delle avversarie. «Loro sono fortissimi - spiega - con un posto 4 di un’altra categoria, strepitose in ricezione, fenomenali in attacco. Noi - continua - siamo riuscite a limitare l’opposto abbastanza presto, ma anche l’altro “posto 4” è stata un’ottima giocatrice, temibile. Bisogna dire che loro - ammette il mister - sbagliano molto poco. Noi ci siamo detti che avremmo dovuto fare una partita quasi perfetta e ci siamo più o meno riusciti». Sull’incontro l’analisi e puntuale e vede un avvio di partita tutto sommato equilibrato, giocato al pari con le avversarie fino alle fasi finali del primo set dove le rivane hanno ceduto il passo. «Siamo stati poco lucidi nel primo set - ricorda il mister -. Abbiamo sbagliato un paio di palloni che potevano portarci sull’uno a zero e invece siamo andati sotto sul filo di lana. Questo mi ha preoccupato un po’ perché sono situazioni emotivamente delicate da gestire». Di fatto però le ragazze del C9 Pregis, tutte, dalle titolari agli innesti hanno fatto un lavoro egregio. «Nel secondo siamo riusciti ad andare sull’uno pari - continua Di Nardo -mentre nel terzo siamo calati leggermente in battuta e in attacco perché abbiamo adottato soluzioni non nostre, abbiamo forzato la mano commettendo troppi errori e questo ci è costato il set». Da lì in avanti però le cinovine si sono rinvigorite, hanno ricordato chi sono e hanno giocato con leggerezza rispettando la propria essenza. «Siamo tornati in carreggiata - ha concluso il mister rivano -, con la testa giusta e concentrata. Abbiamo lottato punto a punto contro avversari fortissimi portandoci a casa l’incontro». Ora non resta che ricaricare le batterie per la prossima grande sfida di questi play off! Forza ragazze! Forza C9 Pregis!

#Dipendesolodanoi

Articoli correlati (da tag)