mfinaliE’ terminata anche la seconda fase dei campionati giovanili provinciali e la Pallavolo C9 si appresta a giocare ben tre finali!

E’ grande la soddisfazione della Società che vuole esprimere un plauso e un ringraziamento agli atleti e ai loro allenatori per l’ottimo lavoro svolto durante l’intero arco della stagione e per i risultati ottenuti.

Nello sport, a livello giovanile, l’obiettivo che ci si pone è mirato alla crescita dei ragazzi: una crescita che deve essere fisica, tecnica e caratteriale. Ma quando si arriva così vicini al traguardo finale….vale la pena di impegnarsi e tener duro fino in fondo!

In una finale ci può stare anche la sconfitta ma…non deve esserci spazio per i rimpianti!

Quindi avanti con determinazione e convinzione e un grosso in bocca al lupo a tutti!!!

Queste le nostre squadre finaliste:

 

UNDER 13 MASCHILE: ottimo risultato dei ragazzi allenati da Baroncini e Zanettin che sono riusciti a qualificarsi per la finale, piazzandosi al secondo posto di un girone molto combattuto.

L’appuntamento è per domenica 1 maggio, nella palestra Bresadola di Trento. Semifinali a partire dalle 9 di mattina e finali nel pomeriggio, dalle 15.30.

SCARICA TUTTO IL PROGRAMMA

 

UNDER 16 FEMMINILE BIANCA: stagione in crescendo per le ragazze del coach Marco Angelini che hanno chiuso al primo posto del girone. A contendere loro il titolo di campionesse provinciali ci saranno il Basilisco, l’Alta Valsugana ed il Marzola. Anche in questo caso l’appuntamento è fissato per domenica 1 maggio nella palestra di Sopramonte, con semifinali a partire dalle 9 di mattina e finali alle 15.30.

SCARICA TUTTO IL PROGRAMMA

 

UNDER 13 FEMMINILE B: per la squadra allenata da Bottesi, Luraschi e Stoppini (in ordine alfabetico…), l’onore di giocare la finale in casa, domenica 8 maggio, nella palestra dell’Istituto Floriani a Riva del Garda.

Dopo un’ottima stagione, conclusa con un secondo posto nel girone, ci si gioca il titolo di campionesse provinciali con il Rovereto, la Bassa Vallagarina ed il Tione.

Oltre che sulle doti tecnico agonistiche della squadra si punta anche sul fattore C.

(..Cosa avete capito?? Fattore casa, fattore casa…!!!!)

SCARICA TUTTO IL PROGRAMMA

mserie c femminile colo-costruzioniUltima trasferta per la serie C femminile che affronta in quel di Povo il fanalino di coda G.S. Marzola, squadra alla ricerca di punti importanti per conquistare un posto per i play-out. Tifo modello Pala Trento allora per le ragazze di coach Sassolino. Dopo un'ora di riscaldamento accompagnata da cori e suonate di tamburi si inizia.

Zancarli schiera Corradini Giorgia in regia con Colò opposto, Avancini e Rosà al centro, Tomasini e Lever di mano con Manno libero. L'obbiettivo è sicuramente quello di portare a casa il bottino pieno e di dare spazio a chi ha giocato meno, ma le gardesane partono sottotono. La squadra di Sassolino ne approfitta. Con un ottimo servizio mette in difficoltà Manno e compagne di reparto dando così vita facile al proprio reparto muro-difesa. Punto dopo punto le ragazze di Povo portano a casa il primo set per 25-17.  Nonostante le difficoltà in ricezione Zancarli muove le carte in gioco spostando Colò di mano su Lever e inserendo Corradini Elisa opposto. Cambio anche nel ruolo di libero: entra Giuliani. Nelle prime battute di gara la ricezione sembra tenere e si gioca punto a punto, ma questo dura ben poco! Le arcensi non riescono ad essere incisive e il  Marzola spinto da un pubblico più agguerrito che mai mette via un punticino importantissimo che permette alla compagine della collina di tentare la corsa con Storo e Stenico per un posto ai play-out. Netto 25-15. Si fa sempre più forte il rullo di tamburi e le ragazze di Zancarli finalmente si svegliano. Rientrano Manno su Giuliani e Lever su Colò a dar man forte alla ricezione. Buona la reazione. Finalmente si vede nelle ragazze la voglia di non far cadere la palla. La gara si riapre per 25-19. Squadra che vince non si cambia e si riparte con il quarto set. Più o meno fotocopia del terzo che permette così a Corradini e compagne di rimandare la restante posta in palio al tie-break! Partono bene le nostre con un buon parziale di 4-0. Le ragazze del Marzola però non mollano. Si cambia campo sul 8-6 per le atlete di Zancarli e ormai la gara è segnata! Con un 15-12 il C9 si prende un punto preziosissimo per le padrone di casa.

Ultima partita per la nostra prima squadra sabato 30 aprile alle ore 20.30 nella palestra dell'istituto alberghiero di Varone. Vi aspettiamo in tantissimi per tifare nell'ultima occasione le nostre ragazze. Graziee!

mserie C femminile-la-fattoriaMartedì alle 21.00 si è giocato il recupero della 21^ giornata contro il Solteri, squadra per un solo punto fuori dalla zona calda della classifica.

Il mister schiera la solita formazione se non per Giuliani su Manno nel ruolo di libero. Assenti Bonetti e Santoni per gita scolastica.

Il C9 conosce bene le ragazze di Trento nord, ma deve fare i conti anche con la palestra, assolutamente inadeguata per una gara di serie C. Il servizio delle arcensi non può così essere incisivo come al solito, visti i pochi metri disponibili a fondo campo. Le nostre  non riescono inoltre a rifarsi negli altri fondamentali, non gestiscono bene gli spazi e non riescono a mettere palla a terra consentendo così alle padrone di casa di condurre il gioco. Da dimenticare l'avvio gara delle nostre che vanno sotto di un set per 25-21.

Nel secondo parziale Zancarli inserisce Manno come libero e questo sembra dare man forte alle bande nella gestione della ricezione. L'intero parziale è caratterizzato da un sostanziale equilibrio. Qualche errore di troppo regala però il 2-0 al Solteri che chiude per 25-23 mettendo in cassaforte un punto preziosissimo. Nella terza frazione di gioco rientra Giuliani e Colo' è inserita come opposto. Finalmente si vede la reazione. Addomesticati gli spazi anche il servizio diventa incisivo e questo consente un ottimo lavoro della diade muro-difesa. Le nostre riaprono la gara imponendosi per 25-23. Il quarto set vede un altro cambio nel ruolo di libero, rientra Manno. Corradini e compagne, rinfrancate dsl set vinto, non danno scampo alla compagine trentina e in pochi minuti si portano sul 2-2 grazie ad un netto 25-17. Tie-break condotto dalle gardesane fino al finale, dove qualche svista arbitrale di troppo regala al pubblico un finale al cardio- palma. Il C9 porta a casa due punti imponendosi ai vantaggi per 16-14.

Sabato 9 invece il C9 ha ospitato il Neugries, squadra che con 42 punti deteneva il secondo posto della classifica. Solita la formazione, con la diagonale Corradini Giorgia ed Elisa palleggiatore-opposto, Avancini e Rosà al centro, Lever e Tomasini di mano con Manno libero. La voglia delle ragazze di Zancarli di dimostrare che la squadra poteva essere li a combattere per un posto sul podio è tanta, e lo si vede fin dalle prime battute. Partono ben le nostre in servizio tanto che le ospiti non riesco a impensierire attraverso la fase offensiva. Composta in ricezione e nella fase di muro-difesa la squadra da la possibilità alla regia di tenere in gioco tutte le attaccanti. Senza troppi patemi il set si chiude per 25-15. Spazio quindi a Colò nel ruolo di opposto e a Giuliani in quello di libero. Corradini e compagne vogliono chiudere la gara in fretta e schiacciano le avversarie punto dopo punto portandosi sul 14-4. A questo punto Zancarli da spazio a Remondini al palleggio. Qualche incomprensione di troppo in fase di costruzione-attacco e un paio di errori in ricezione danno fiato alle altoatesine che con un ottimo parziale di 4-12 riaprono la partita portandosi sul 18-16. Rientra allora Manno a dar stabilità alla ricezione. Buona la reazione di tutta la squadra che blocca la rimonta delle ospiti e si porta a casa anche il secondo set per 25-18. Nell'ultimo parziale ancora Remondini in regia con Corradini E. opposto, Tomasini e Colo' di banda e Manno libero. Tra i centrali non ci sono sostituzioni (Santoni in gita scolastica). La partenza non è agguerrita come al solito ma le ragazze del Neugries riescono a tenere il passo solo fino al 5-5. A metà frazione di gioco Zancarli da riposo a Tomasini inserendo Corradini Giorgia di mano e Remondini concede proprio a questa la palla per chiudere il set, 25-16. Netta la vittoria del C9 che ha sempre comandato il gioco e mai concesso nulla all'avversario. Brave ragazze! Sabato alle 20.30 la nostra prima squadra affronterà il G.S. Marzola.

Ma vi aspettiamo numerosissimi per l'ultima gara del campionata che si svolgerà in casa il 30 aprile alle 20.30 contro Maral-Rovereto subito dopo la pausa pasquale!

Mserie-c-maschile-diellePartita non adatta ai deboli di cuore quella di domenica pomeriggio al PalaFloriani tra la pallavolo C9 di serie C e i ragazzi del UIPS Bolzano.

Nessuno dei due sodalizi è intenzionato a cedere strada all’avversario. I punti in palio fanno troppa gola in chiave salvezza e la gestione della tensione rischia di diventare l’aspetto dominante al quale bisognerà far fronte.

Il C9 alla fine incasserà il bottino pieno cedendo solo il primo set all’avversario ma provando in tutti i modi a rovinarsi la festa. 

Crò e Vicentini schierano Valeri al palleggio, Lasagna opposto, Tonoli e Bertamini al centro con Marzana e Vivaldi di banda (per la prima volta invertiti nelle posizioni in campo), Pelosi è il libero. Il primo set parte subito nel peggiore dei modi ed al primo time out il tabellone indica C9 2 UISP 7. La squadra di casa tenta di ricucire ma non riesce ad approfittare delle tante palle regalate dagli avversari cedendo la prima frazione ai bolzanini per 22-25. La tensione comincia a farsi sentire e la paura di cedere punti preziosi serpeggia tra la panchina bianco blu.

Nel secondo set entra Grazioli per Vivaldi. La squadra pare giocare meglio anche se spreca ancora molto ed affanna un po’ troppo in fase cambio palla. Il finale dice comunque 25-23. Terzo set fotocopia del secondo con il C9 ancora troppo contratto ma bravo nel non farsi sorprendere da un avversario davvero combattivo e nel riuscire a chiudere per 26-24 nonostante il tentativo di recupero di uno UISP mai domo. Fondamentale l’apporto di Pellegrini sempre pronto a dare man forte ai suoi nei momenti di necessità.

Quarto set dove il C9 rischia di combinare il pasticcio. Sul 14 pari i rivani si innervosiscono per una scelta arbitrale perdendo la testa. Crò corre ai ripari inserendo Fontanella per un nervoso Valeri ma questi si infortuna in una difesa ed è costretto ad uscire immediatamente. Lo UISP ne approfitta ed allunga portandosi fino al 22-14. Il match sembra ormai destinato al quinto set, ma arriva la reazione. La squadra trascinata dal solito ottimo Marzana ci crede ancora e compie l’impresa recuperando e vincendo per 26-24. Tre punti e un bel sospiro di sollievo.

mUNDER-13-BcolocostruzioniPartita agevole quella disputata domenica mattina nella palestra di Arco dalle ragazze dell’Under13 B.

Tre set  dall’andamento piuttosto simile, con un inizio equilibrato solo nelle prime fasi ed un finale senza emozioni: 25 a 13, 25 a 11 e 25 a 11 il punteggio dei tre set in favore del C9.

In classifica non cambia niente, con il Rovereto a quota 33, sempre avanti di un solo punto sulle nostra squadra. La terza in classifica, il San Giorgio, è ormai staccatissima, a 19 punti.

Nonostante l’incontro non fosse particolarmente impegnativo, la squadra è sembrata in crescita,  ha fatto vedere qualche buon schema e ciò fa ben sperare per il finale di stagione.

Bello vedere al tavolo dei segnapunti, di domenica mattina, con un sole quasi estivo,  addirittura  due nostri tesserati che, dopo aver seguito l’apposito corso organizzato dalla Fipav, sono sempre disponibili a dare una mano!  Visto che di segnapunti ne basta uno per partita, si sono seduti, vicini vicini e, senza litigare, hanno tenuto in pugno la situazione con grande professionalità. Grazie quindi a Stefano e a Franco: continuate così!!!

m49874Minivolley-in-mascheraBella esperienza per trentacinque giovani atleti del minivolley che domenica scorsa hanno partecipato al torneo 2VOLLEY IN MASCHERA”, organizzato dalla Scuola di Pallavolo Anderlini Modena nel mitico Pala Panini, il tempio della pallavolo italiana.

Partiti di buon mattina con l’autobus messo a disposizione dalla società e arrivati a Modena nel primo pomeriggio, dopo una breve sosta per il pranzo al sacco, i nostri piccoli, truccati da vampiri e da streghe, si sono battuti con impegno in una serie di sfide all’ultimo sangue….

Stupendo il colpo d’occhio sul parquet del palazzetto: 18 campi di minivolley, più di 800 ragazzini truccati e mascherati e il tutto gestito con grande maestria dal team della Scuola di Pallavolo Anderlini.

Alla fine, l’immancabile maglietta ricordo per i partecipanti e tutti in piedi a cantare l’inno di Mameli davanti al tricolore, in onore del centocinquantesimo compleanno della nostra cara Italia, prima di salutarci e di darci appuntamento per il prossimo anno!

 

Ma per la Pallavolo C9, gli appuntamenti del minivolley non sono certo terminati!

Il prossimo impegno, a cui invitiamo tutti i nostri sostenitori, sarà organizzato sabato 16 maggio a Riva, in Piazza della Costituzione. Se il tempo ce lo permetterà, vogliamo riempire la grande piazza con tanti campi per far vedere a tutti quanto è bello giocare a pallavolo!!!

Mserie-c-maschile-coopDopo la battuta di arresto della settimana scorsa con il Rovereto Volley, il C9 Under 13 B è tornato al successo, battendo fuori casa, per 3 a 0, il San Giorgio.

Il primo set, dopo un avvio deciso delle nostre ragazze, sembrava doversi chiudersi senza particolari patemi. Ma sul 21 a 13 la squadra si è deconcentrata ed ha permesso al San Giorgio di recuperare completamente il gap e di portarsi sul 24 pari. Con un po’ di fortuna il C9 ha però chiuso il set 26 a 24 e, scampato il pericolo, si è imposto poi nettamente nelle due rimanenti frazioni per 25 a 18 e 25 a 8.

Vittoria importante in vista della finale provinciale considerato che il San Giorgio occupava la terza posizione in classifica.

A questo punto, il secondo posto sembra acquisito e, a meno di un improbabile passo falso del Rovereto, dovrebbe rimanere tale anche alla fine del girone.

 

Ma la notizia più importante è che quest’anno la Pallavolo C9, PER LA PRIMA VOLTA nella sua storia, avrà l’onore di ospitare la FINALE PROVINCIALE UNDER13 FEMMINILE, che vedrà per l’appunto impegnate le quattro squadre meglio classificate nei due gironi della seconda fase. L’appuntamento, a cui teniamo in modo particolare, è fissato per domenica 8 maggio e, a breve, comunicheremo il programma definitivo della manifestazione che, come da tradizione, prevede le due semifinali in mattinata e le finali nel pomeriggio.

mserie-cf-ELIMPIl C9 affronta in casa la squadra capolista, con 45 punti, il Neruda Volksbank. Per far fronte alle altoatesine Zancarli schiera Corradini G. al palleggio, Colo' opposto, Avancini e Rosa' al centro, Lever e Tomasini di mano con Manno libero

La formazione di casa parte alla grande! Un ottimo servizio mette in difficoltà la ricezione di Plaickner e compagne di reparto e il gioco, reso così scontato, da vita facile al muro delle gardesane. Il primo time-out dice 11-6 a favore delle nostre. La concentrazione non cala e il vantaggio incrementa, 17-7. Con un netto 25-17 il C9 mette in cassaforte il primo set.

La formazione rimane invariata. Rimane il servizio la prima arma d'attacco che consente a Corradini e compagne un buon inizio gara. Il parziale è poi caratterizzato dall'equilibrio, nel finale di set però precisione e incisività calano e la capolista ne approfitta subito. Dal 18-20 il Neruda riapre la gara imponendosi per 25-20.

Le nostre non perdono le speranze e nemmeno l'aggressività. Una Tomasini inarrestabile sia al servizio che in prima linea mette scompiglio tra le fila di Plaickner e compagne. Ancora una volta è la squadra di casa a condurre la gara e imporre il proprio gioco. Sul finale del terzo set un forte attacco del capitano altoatesino mette k.o. Manno. Entra così Giuliani come libero. Le avversarie cercano subito la nuovo entrata al servizio ma questa gestisce ottimamente la tensione e sfoggia ricezioni + e ++. L'infortunio sembra comunque aver "scosso" le nostre che perdono un po' di aggressività. La corsa punto a punto dura fino alle ultime battute del set, quando qualche errore di troppo in attacco consente al Neruda di  avere la meglio. Si chiude 25-23 per le ospiti che si portano sul 2-1. Nel quarto set Zancarli inserisce Corradini E. su Colo'. Parziale tutto da dimenticare per le atlete del C9. Senter sfoggia un paio di ace su Lever e porta le sue velocemente sul 5-0. Le nostre non riescono più a rientrare in partita e il Neruda ne approfitta. La partita si chiude con un netto 25-10.

Nonostante la sconfitta, le nostre hanno espresso un ottimo gioco ed hanno regalato emozioni al pubblico. Sicuramente un' altra partita rispetto all'andata. Questa volta le altoatesine se la sono dovuta sudare!

mserie-c-femminilepamaA sei giornate dal termine è probabilmente da considerarsi conclusa  la corsa al terzo posto delle ragazze di coach Zancarli. A mettere fine a questa rimonta è la diretta concorrente al terzo gradino del podio, l'Argentario Pallavolo. Nonostante tra le due squadre quest'anno ci sia sempre stato un buon equilibrio, la partita non è nulla di avvincente.

Zancarli schiera Corradini Giorgia al palleggio con Colo' opposto, Lever e Tomasini di mano, Rosa' e Avancini al centro con Manno libero. Oltre che con la solita panchina corta, il mister deve vedersela anche con l'infortunio alla spalla di Corradini Elisa. Niente cambi allora per le giocatrici di palla alta! 
Palla al C9 e la partita comincia. Le ragazze di Cognola sono impeccabili in ricezione e difesa, a differenza delle nostre che offrono l'ottimo servizio di Foresti e compagne e lasciano così poca scelta alla regia. Le bande non riescono ad essere incisive in attacco, a causa si di una buona difesa delle trentine ma anche a causa di numerosi errori. L'Argentario approfitta delle difficoltà delle gardesane e chiude subito il primo set per 25-15. La partita non offre nulla di nuovo. Gli scambi sono molto lunghi e un'implacabile Lotti in difesa placa ogni speranza delle attaccanti arcensi. Nel finale del secondo parziale Zancarli prova a smuovere le cose dando spazio a Giuliani su Manno. Il cambio non da la svolta alla partita, infatti Manno aveva toccato poche palle fino a quel momento. Per 25-19 le ragazze di Guzzo si portano sul 2-0. La squadra di Zancarli non sembra credere ad una possibile rimonta. Poco aggressività e solo delusione sui volti delle nostre. L'allenatore di Cognola può contare su una panchina lunga e nel terzo set gira un po' le carte. I troppi errori e le distrazioni su palle importanti fanno capire che la partita è chiusa, 25-18. Netto 3-0 per l'Argentario che porta a 8 le lunghezze per raggiungere il terzo posto. Grande merito alla squadra di Guzzo, perfetta in tutti i fondamentali.

C'era forse da aspettarselo?
Non avendo cambi il mister non può dar fiato a bande e centrali, e non si può certo pretendere che queste disputino sempre la gara perfetta, soprattutto dopo 17 partite giocate. È giusto precludere così lo svolgimento di un campionato? Dopo tanti sacrifici "buttare via" una buona stagione per un organico decimato?

Sabato 19 marzo marzo il C9 ospiterà alla palestra alberghiera di Varone alle 20.30 la capolista Neruda! Vi aspettiamo !

mserie-c-femminileglobalautoPartita senza storia quella disputata dalle ragazze della serie C sabato 5 marzo. La squadra ospite è il Bozen-Jodler. Zancarli schiera la solita formazione: le due Corradini in diagonale palleggiatore opposto, Rosa' e Avancini al centro, Lever e Tomasini di mano con Manno libero.

Le ragazze sono decise a portare a casa i tre punti e non voglio commettere altri passi falsi. La partita è dominata da Corradini e compagne che, galvanizzate da un pubblico caldissimo, con tanto di capo-ultrà Fontanella, chiudono la partita in meno di un'ora. I tabellini sono i seguenti: 25-17, 25-15, 25-20. La sicurezza mostrata dalla squadra permette a coach Zancarli di dar spazio a tutte le giocatrici e di provare nuove soluzioni per far fronte ad un organico ristretto. Tre punti importanti dopo la sconfitta con il C8.

Un grande GRAZIE da tutte le atlete a tutto il pubblico!