Sabato 28 ottobre l’under 16 femminile ha giocato la sua terza partita, contro il Marzola, vincendo 3-0.
Le ragazze sono partite subito con grande grinta e determinazione e grazie all’efficacia in battuta e in attacco hanno portato a casa il primo set.
Il secondo e il terzo set sono andati altrettanto bene, le ragazze non hanno perso la concentrazione e hanno dato sempre il massimo senza mollare mai, dimostrandolo con i buoni parziali ottenuti.
Si spera di continuare così!
#togetherstronger
Camilla e Giorgia

Si sono conclusi venerdì  27 ottobre i Giochi della Comunità di Valle di Specialvolley, quarta edizione. Sei gli istituti comprensivi coinvolti: Nicolò  d'Arco, Dro, Gardascuola, Riva1, Riva2, e Ledro.  Quasi 450 alunni, suddivisi in tre giornate, si sono misurati sui campi da gioco con grande entusiasmo, impegno e sano agonismo. Tanta sodisfazione e puro divertimento! La manifestazione è stata supportata dalla Comunità di Valle, dalla Rurale di Arco e dalla pallavolo C9 che ha fornito impianti, attrezzature e i tecnici che hanno codotto ed arbitrato tutte le partite. Grazie a tutti coloro che si sono spesi affinché  i giochi andassero nel modo migliore e agli insegnanti di scienze motorie che hanno preparato ed accompagnato i loro alunni avvicinandoli a questo grande sport che è  la pallavolo! Il più  grande  applauso va ai  protagonisti, i ragazzi, e in modo particolare della Scuola Riva2 che si è  aggiudicata la Coppa Specialvolley 2017!!!

Altro tour de force per la nostra under 14 femminile che tra martedì e giovedì sera ha disputato la terza e la quarta gara della prima fase del campionato. Due vittorie a pieni punti che che ci confermano in testa alla classifica. Se la partita con Lagaris non è mai stata in discussione, contro Audace le cinovine hanno dovuto tirare fuori i denti e portare a casa la partita andando ai vantaggi per ben due set. Non la migliore partita delle nostre che ci da tanti spunti e nuove motivazioni per continuare a lavorare sodo in palestra. YES, We CAN❤

Nuova vittoria per la D femminile del c9 nella partita contro il @lagarisvolley!
Un campo è migliorata la distribuzione della squadra e sono diminuiti gli errori grazie anche agli aiuti dell'avversario.
 Un'altra giovane della serie D, Marika Ianeselli, ha trovato spazio nei primi due set facendo molto bene. Sabato l'ultima partita di coppa in val di non che facilmente decreterà il 4 posto finale su 8 squadre del nostro girone. E come sempre "work hard play harder"
Sabato 21 ottobre si è tenuta la seconda partita del nostro under 16 femminile.
Un’altra partita con alti e bassi ma giocata sempre con il cuore e la grinta.
Le ultras-cinovine hanno portato una vittoria di 3-0 contro la Valle dei Laghi in trasferta a Cavedine.
Sono stati 3 set altalenanti e le cose da migliorare sono molte ma di certo non sono mancati entusiasmo e voglia di portarsi a casa ogni punto.
 
Marika e Sara
Doppio successo nelle prime due giornate di campionato per la nostra under 14 femminile che venerdì tra le mura amiche e sabato in quel di Aldeno si è fatta un sol boccone rispettivamente di Marzola e Aldeno volley. 
Le partite, non molto interessanti per il divario tecnico tra le squadre, sono state molto utili per creare l'amlgama della squadra che per questa stagione conta ben di quattro innesti e per ambientarsi con la battuta dall'alto, grande novità per la nostra under 14. Appuntamento a martedì 24 ottobre ore 19.00 al Palavarone per conoscere le nostre supercinovine!
LE LEMEN DANNO FILO DA TORCERE AL C9 PREGIS
 
Non è andata come si sperava. Le avversarie del Lemen Volley hanno infranto il desiderio di vittoria cinovina sotto lo sguardo attento del pubblico di casa vincendo per 3 a 0. Ed è forse questa la delusione più grande, quella di non aver regalato la prima vittoria casalinga; al resto una soluzione si trova. «Usciamo dal campo delusi. La partita è stata intensa, contro un avversario forte e ordinato ma sapevamo che sarebbe stata difficile». Non usa mezze parole mister Davide Di Nardo. La sua è un’analisi asciutta e incentrata ai fatti che non devono essere negati, ma che anzi devono diventare materia di studio e di allenamento per formare una squadra che sappia reagire a ogni avversario e mettere in campo quella passione e quella grinta che solo il C9 Pregis è capace di generare. «Sicuramente - continua il mister - l’impossibilità di allenare alcuni fondamentali di squadra durante la settimana non ci ha permesso di arrivare preparati adeguatamente a questa partita. Non dobbiamo farne un dramma, questa partita ha messo in luce alcuni dei nostri limiti sui quali dobbiamo lavorare per riuscire a sviluppare il nostro gioco e le nostre potenzialità». E allora al lavoro. In palestra, unite più di prima perché una sconfitta non è la fine. È più che altro una leva. Una di quelle situazioni da cui ripartire concentrati e convinti, diventare più organici e uniti; e si vedrà come poco a poco quella leva darà il suo effetto e come ogni buona leva, riuscirà a sollevare il mondo. «Questa serata - ricorda Di Nardo - ci ha dato tanti spunti per il lavoro che ci aspetta, una nota positiva è sicuramente la prova di Nicole Raffaelli che, entrata al posto di Vivaldi, ha dato sfoggio delle sue qualità, riuscendo a scardinare la difesa bergamasca. Anche lei dovrà migliorare, evitando di perdere concentrazione nel finale di set, ma nel complesso sono contento della sua prestazione».
Nello sguardo di tutti rimane la consapevolezza che pur non avendo espresso al meglio il miglior gioco del C9 Pregis si sarebbe ugualmente potuto capitalizzare di più facendo propri il primo e il terzo set. «Il motivo per cui non ci siamo riusciti - chiosa Di Nardo - è dovuto al lavoro che non abbiamo potuto svolgere in allenamento quindi sono sicuro già settimana prossima potremo migliorarci».
Ancora una volta #DIPENDESOLODANOI
 
Sebbene i ragazzi della D C 9 Cosmi Group sabato sera non abbiano disputato la loro migliore partita in Coppa Trentino contro i loro pari età della C del Volano (sono stati superati in 3 set con i seguenti parziali 25 – 14, 25 – 17, 25 – 11), l'incontro è stato un bel momento di sport.
La partita in se stessa ha  come sempre dimostrato che i nostri ragazzi sono  una squadra dal potenziale interessante ma che ha anche  una evidente fragilità caratteriale che li penalizza nei momenti decisivi: soltanto il percorso tecnico che stanno portando avanti riuscirà a farli maturare caratterialmente. 
Ma il match è stato molto bello in quanto ha dimostrato come si può essere amici anche se avversari: infatti, prima e dopo la partita i nostri ragazzi hanno scherzato, giocato, scambiato opinioni con i ragazzi del Volano in un clima goliardico e di serena amicizia. Ecco lo sport che noi tutti vorremmo.

Rovereto, in casa del Lagaris di serie C le nostre ragazze sfoderano una prestazione convincente riscattandosi così della brutta sconfitta contro il Sopramonte di martedì. Tutte hanno dato il proprio contributo giocando con molta più concentrazione e molti meno errori della partita precedente. Un complimento particolare va alla piccola Martina Bortolotti classe 2003 che buttata nella mischia in un momento difficile si prende la squadra sulle spalle e la guida con saggezza contribuendo così alla vittoria del terzo set, dimostrazione dell'ottimo lavoro svolto dai tecnici dell'under 16. Martedì aspettiamo la terza squadra del Lagaris di serie D in casa e anche genitori amici per il tifo. Work hard play harder 	  </div>
	  
		<div class=

Seconda partita di campionato per le ragazze di mister Davide Di Nardo e il suo C9 Pregis che questa sera affronterà Lemen Volley Almenno (Bg). Prima partita sotto gli occhi del proprio tifo, in casa propria e quindi con l’emozione di non deludere e di fare bene. Ma l’ospite è insidioso e molte sono le incognite. Di sicuro una serata di bella, bellissima pallavolo per il nostro C9 Pregis. «Stasera sarà molto impegnativa - ha annunciato Di Nardo all’alba dell’incontro -. La squadra che affronteremo ha tanti punti di forza e servirà tutta la nostra determinazione e la nostra qualità per confermare la buona prestazione di settimana scorsa. A complicare la situazione - continua il mister - ci sono state le defezioni in settimana di quasi mezza squadra. Fortunatamente ieri sera tutte le ragazze si erano recuperate. Dovremo comunque sopperire con l’entusiasmo - ha sottolineato di Nardo - alla mancanza di allenamento». Poco male, adrenalina e tensione potrebbero essere le carte giuste per trovare la determinazione necessaria a imporre il proprio ritmo di gioco. Di certo il Palavarone sta aspettando con entusiasmo la ripresa delle battaglie delle nostre guerriere targate C9 Pregis nel proprio palazzetto sportivo, a casa. Insomma, questa sera tutti a dare manforte alle nostre e che sia una serata di vera, alta, splendida pallavolo cinovina!