CARPI AL PALAVARONE PER LA RIVINCITA. C9 PREGIS PRONTO A RIBADIRE IL PROPRIO VALORE
 
SABATO 1 APRILE - ORE 21 - PALAVARONE
 
Arriva Carpi in casa C9 Pregis per mettere alla prova le doti di questa formazione che mister Davide Di Nardo ha strutturato partita dopo partita in questa avventura di B2. Al Palavarone domani andrà in scena uno scontro d’eccezione con le nostre ragazze sostenute dall’immancabile tifo cinovino. Tutto sembra pronto e la carica è quella giusta. «La sfida che andremo ad affrontare - spiega Di Nardo - è molto impegnativa e allo stesso tempo molto stimolante». Se dobbiamo guardare all’andata la strada potrebbe essere in discesa ma non si devono sottovalutare le modenesi che hanno un gioco tra i più letali del campionato. «All’andata la vittoria a Carpi ci ha dato grande carica e tanta fiducia - ricorda il mister - Ha sancito di fatto l’inizio della nostra risalita dalla zona retrocessione portandoci ora ad un solo punto dai play off». Insomma da Carpi il C9 ha ingranato la giusta marcia, imparando dagli errori, affinando la tecnica e arrivando a credere nelle proprie doti. Qualità che non hanno da invidiare a formazioni di ben altra categoria. «Quello che queste ragazze stanno facendo - ammette il Di Nardo - è straordinario e non vogliamo fermarci adesso!» «Carpi - continua il mister nella sua analisi - ha a mio parere il sistema di gioco più interessante del campionato e ci vorrà tutta la nostra attenzione per imporre il nostro ritmo». A questo punto non resta che chiedere un piccolo ma fondamentale aiuto a tutto il C9 per infiammare il Palavarone. Per dare la carica giusta, per dire a queste ragazze che tutti, ma proprio tutti credono in loro. Che fin che si è uniti e concentrati non c’è nulla che non si possa fare. Tutti al Palavarone, tutti a tifare C9 Pregis, tutti a incoraggiare le nostre ragazze!

Week end impegnativo per gli Under13 della Pallavolo C9 Arco-Riva, in campo anche domenica pomeriggio impegnati nella 3^ tappa-concentramento del campionato under 13 3x3 “prima fase”.

 

Alla tappa, organizzata dalla Pallavolo C9 Arco-Riva nella palestra dell’Istituto Tecnico “Floriani” di Riva del Garda, ha partecipato, come da calendario, con la società ospitante l’Anaune Volley di Cles. Entrambe le società, presenti con ben tre squadre ciascuna, hanno dato vita ad un pomeriggio intenso e ricco di gioco, emozioni e tanto divertimento conclusosi, dal punto di vista sportivo, con un podio tutto targato C9!

E’ giunta così all’epilogo la prima fase del campionato under 13 3x3 che ha visto primeggiare in tutte e tre le tappe alle quali hanno preso parte le compagini cinovine dei 2004 perfettamente guidate dall’espertissimo tecnico Walter Cesarini Sforza.

Di valore anche la prova delle compagini cinovine del 2005/2006, agli ordini di mister Daniele Crò, che si sono rese protagoniste di tutte e tre le tappe alle quali hanno preso parte raggiungendo la migliore posizione finale proprio in quella di ieri tra le mura amiche, affermandosi nella finalina per la terza piazza assoluta.

Un grosso applauso ed un grazie per la partecipazione e l’entusiasmo profuso va ai piccoli atleti ospiti dell’Anaune Volley di Cles accompagnati da un bel gruppo di genitori e simpatizzanti.

Appuntamento al 6 maggio 2017 nella palestra del Varone di Riva del Garda per lo svolgimento di una delle due semifinali, l’altra si svolgerà il 1° maggio a Cles, per definire il lotto delle partecipanti alla finalissima provinciale, in programma il 14 maggio a Besenello, che designerà le due società trentine che prederanno parte alle finali nazionali.

 

Come di solito, in queste occasioni, alla fine i protagonisti sono diventati i genitori che hanno deliziato il palato dei piccoli atleti stremati dal lunghissimo pomeriggio di mini-pallavolo.

Quella di oggi è una lezione che non dobbiamo dimenticare.

Le cinovine oggi non hanno brillato. Hanno affrontato una squadra organizzata e con buone potenzialità come Basilisco e sono andate in difficoltà.

Può accadere a chiunque di non riuscire a mettere in campo tutta la propria qualità, l'importante è saper reagire nel modo giusto, supportando la squadra e facendo quanto è nelle nostre possibilità per aiutare le compagne ad uscire dal campo senza rimpianti.

Questo è quello che è accaduto dal secondo set in poi, in cui le nostre ragazze hanno cominciato con umiltà a rincorrere le avversarie, ricucendo le distanze punto dopo punto e ritrovando un pò alla volta la sicurezza nei loro mezzi.

Fondamentali in questa rimonta sono state le "piccole" Carolina e Martina che in seconda linea hanno dato equilibrio e tranquillità.

Brave quindi ad aver superato anche questa prova che ci avvicina al prossimo scoglio da superare: la trasferta di domenica prossima a Tione. 

 
 
Punto prezioso, sudato e conquistato, che porta con sé una serie di insegnamenti importanti per affrontare con la giusta continuità il resto del campionato. Finisce 3 a 2 contro Cornedo, finisce con la fatica di una partita molto lunga e combattuta dove entrambe le formazioni hanno cercato di dare il meglio. Il pubblico di casa, il tifo cinovino non ha mai abbandonato i propri ragazzi e li ha incoraggiati in ogni frangente. C’è comunque soddisfazione nelle fila del Cba Group nonostante una prestazione altalenante che ha però mostrato il valore degli uomini di mister Bojan Vidovic. «In una gara caratterizzata di alti e bassi - ha analizzato Vidovic nel post partita - i miei ragazzi sono stati bravi a restare sempre in partita e a riprendere il ritmo dopo un inizio contratto». Non certo la migliore delle prestazioni del Cba Group, ma nemmeno la peggiore e se in saccoccia vi è solo un punto questo è di uguale importanza rispetto a tutti quelli conquistati sino ad ora. «Peccato solamente per il finale del secondo set che fa arrabbiare - ammette Vidovic - Potevamo essere più precisi e attenti nel riuscire a gestire alcune situazioni non così complicate». L’analisi di Vidovic mette in evidenza i punti critici della serata di sabato. A inizio incontro i ragazzi del Cba hanno fatto molta fatica in ricezione dando a Cornedo la possibilità di contenerci bene in fase difensiva. Nel prosieguo di gara i rivani alzano l’asticella con una serie di battute particolarmente efficaci. «Inoltre - ha dichiarato Vidovic - a quel punto della serata eravamo concreti anche a muro con Bressan e Cro». «Comunque - chiosa Vidovic - il punto conquistato è importante e faremo tesoro di quanto accaduto contro Cornedo: dobbiamo acquisire l'abitudine a giocare bene le partite decisive con più continuità». Sarà solo un punto, per qualcuno forse troppo poco, ma a fine campionato sarà la somma di ogni singolo punto a dare il peso effettivo di questa prima esperienza in B unica di questo Cba Group. Una squadra che ha detto, sta dicendo e dirà ancora molto.
 
 
Prestazione encomiabile per le ragazze di Davide Di Nardo che nella trasferta veronese hanno sottoposto alle proprie volontà le padrone di casa dello Spakka Volley. Le rivane del C9 Pregis vincono di netto per 3 a 0 impartendo il proprio ritmo di gara a una formazione che solitamente ti costringe a tenere il loro. Il lavoro settimanale si è improntato proprio su questo, con il mister che ha analizzato al meglio lo scontro dando le giuste direttive al suo C9 Pregis. Tutto è andato secondo i piani e in quel di Villabartolomea, tra i calori umorali e quelli termofisici si è costruito e ottenuto una delle più belle vittorie della stagione. Tecnica e strategia, un connubio che si è unito indissolubilmente alle migliori doti delle nostre ragazze, quella cattiveria, aggressività e determinazione che le hanno sempre contraddistinte. «Voglio fare i complimenti alle ragazze per la prestazione contro Spakka - ha subito dichiarato Di Nardo - L'impegno richiedeva la massima attenzione e la massima determinazione. Durante la settimana - continua il mister - ce lo siamo detti più volte che avremmo dovuto avere pazienza per riuscire ad aggredire al momento giusto dosando le energie psicofisiche che un avversario come Spakka ti costringe a consumare grazie alla loro fase difensiva veramente eccezionale». Così è stato. Così sono andati i fatti. Le ragazze rivane hanno seguito le fasi iniziali dell’incontro facendo attenzione a non staccarsi mai troppo dalle avversarie e nei momenti di leggera distrazione delle padrone di casa hanno inflitto i propri colpi di grazia. Rapide, veloci e sorprendenti. Colpi assestati con assoluta precisione con la velocità e l’aggressività del morso di un serpente. E il veleno cinovino ha cominciato fin dalle prime battute a circolare nel sistema psicologico di Spakka che a poco a poco si è arreso al proprio destino. «Le ragazze hanno ottenuto il massimo nelle situazioni difficili - ha precisato Di Nardo - estraendo più di un coniglio dal cilindro e sciorinando una prestazione di assoluto livello. Difficile dire chi ha fatto meglio - continua il mister - Sicuramente abbiamo dimostrato una grande maturità di squadra e una crescita individuale che ci ha portato a un passo dai playoff». Una prestazione encomiabile sulla quale è doveroso fare un appunto per la conclusione del terzo set. «Abbiamo rischiato di sciupare un vantaggio consistente - ha spiegato Di Nardo - Quel tipo di disattenzioni non dovranno esserci settimana prossima contro Carpi». Le ragazze sono ricettive e sapranno assestare ancora di più il colpo preparandosi a dovere nel corso di tutta la settimana. I playoff sono un sogno ancora raggiungibile che potranno conquistare se lo vorranno, se metteranno in campo le doti migliori, quelle di una squadra di alto livello, quelle del C9 Pregis. Noi ci crediamo, abbiamo visto le imprese, abbiamo visto i sacrifici, abbiamo visto la voglia di non arrendersi mai. Amazzoni della pallavolo, questo sono le ragazze del C9 Pregis: pronte a tutto, fino all’ultimo briciolo di energia.

 

S’infiammi a suon di tifo il Palafloriani che questa sera alle 21 ospiterà uno scontro d’eccellenza tra i ragazzi del Cba Group di mister Bojan Vidovic e gli ospiti vicentini di Cornedo. Un match che avrà molto da dire dove i rivani cercheranno di strappare punti preziosi agli ospiti. Vidovic ha settato i suoi uomini a dovere e ha creato il giusto amalgama per dare continuità tecnica e agonistica all’incontro cercando di dare meno spazio possibile a Cornedo. Formazione che sicuramente non starà a guardare e che cercherà di mettere in difficoltà questo Cba. Per questo sarà fondamentale il supporto del tifo cinovino, appassionato e ruggente, capace di infondere grinta e determinazione. «Giocare in casa nostra - commenta Vidovic all’alba dello scontro - sarà un ulteriore stimolo per fare bene». «Questa è una gara dal risultato importante, pregno di significato». Cornedo è una buona squadra con giocatori che hanno un buon mix tra fisicità e tecnica, non solo tra i titolari ma anche negli uomini della sua lunga panchina. «I miei ragazzi sono in una buona condizione - garantisce Vidovic - e lo sanno che abbiamo i mezzi e le capacità per mettere in difficoltà il nostro avversario». Rispetto all'andata ci vorrà più continuità sul rendimento del Cba Group. «Per questo - continua Vidovic - avremo bisogno di tanto entusiasmo e di una maggiore attenzione alle fasi delicate del match così da poter strappare punti fondamentali in questo rush finale della stagione». Tutti al Palafloriani, tutti a incitare, sostenere e incoraggiare i nostri ragazzi, guerrieri cinovini dalle infinite soluzioni agonistiche. Uomini coraggiosi e pronti a battersi sempre a testa alta. Così sarà questa sera e Cornedo dovrà fare particolare attenzione. Forza ragazzi! Forza Cba Group!

 
 
Trasferta veronese per le ragazze di Davide Di Nardo che questa sera a Villa Bartolomea incontreranno le agguerrite avversarie dello Spakka Volley. Formazione compatta e battagliera che riesce a mettere in difficoltà avversari di una certa stazza agonistica. Il C9 Pregis ha quindi strutturato gli allenamenti settimanali proprio per costruire i dovuti anticorpi da mettere in campo contro la formazione veronese. Di Nardo ammette che lo scontro di questa sera sarà impegnativo e che il tutto si giocherà sui dettagli, sul mantenimento della concentrazione e sul commettere meno errori possibili senza concedere nulla all’avversario. «Sarà molto dura - ammette il mister senza troppi giri di parole - In settimana abbiamo lavorato sull'attenzione che dovrà essere massima per non concedere punti a una squadra ordinata e capace di commetterne pochissimi». «Noi - continua l’allenatore rivano - abbiamo ritrovato sicurezza con la vittoria di sabato scorso e arriviamo pronti a quello che è uno scontro diretto per accedere ai playoff». Scontro di peso e di sostanza, quindi, che dovrà essere affrontato a testa alta, con la consapevolezza di poterci riuscire. Con la consapevolezza di avere il coraggio e la determinazione giusta per fare di questo incontro un ulteriore trampolino di lancio verso i playoff. Questo C9 Pregis ha le doti, il cuore e la grinta per poter affrontare ogni avversario e anche questa sera, in terra nemica, venderà cara la pelle, fino all’ultima schiacciata. Forza ragazze! Forza C9 Pregis!
Dopo la bella prova contro la prima della classe, il C9 CBA GROUP torna a giocare nel fortino di casa contro Cornedo, squadra veneta che, seppur forte,  è sicuramente alla portata dei nostri ragazzi.
Da qui alla fine del campionato ogni partita rappresenta una sorte di finale e quelle da giocare al Floriani devono poter contare sul sostegno di un tifo che, spesso, in questa stagione,  si è dimostrato l’arma in più della nostra squadra.
Ti aspettiamo sabato 25 marzo, alle ore 21.00, nella palestra dell’Istituto Floriani: facciamo sentire ai ragazzi un tifo da paura,  ci-no-ve-ci-no-ve-ci-no-ve….!!!

Meritatissimo quarto posto per la nostra U13A  al torneo dell'amicizia di Bolzano capitanata da coach Cesarini. I nostri ragazzi si sono guadagnati questa importante posizione (quarti su nove) grazie a tre vittorie, rispettivamente con Modena, Modena Anderlini, STS Bolzano ed una sola sconfitta con Treviso che, dietro alla Trentino Volley è arrivata seconda. Terzo posto per Ravenna. Occasione importante di confronto e crescita con squadre di spessore! Bravi cinovini!!

Superata con un incoraggiante 3 a 0 anche l'insidiosa trasferta in Val di Non, le ragazze della premiata ditta Di Nardo, Brembilla e Corradini rimangono nei quartieri alti della classifica.
"Sono soddisfatto della prestazione ma dobbiamo migliorare sotto diversi punti di vista. Tra poco arriveranno le partite decisive e per raggiungere il nostro obiettivo ci vorrà la giusta dose di agonismo e di lucidità. Oggi abbiamo vinto giocando a tratti anche molto bene ma abbiamo commesso diversi errori banali che contro le altre teste di serie non potremo permetterci".
Questo è il pensiero di coach Di Nardo al termine della partita delle cinovine che ha visto prevalere la maggior qualità delle rivane in un primo set in cui è stata la serie al servizio di Bortolotti a fare la differenza. Nel secondo parziale invece sono salite in cattedra Venturi a Ianeselli e nonostante i troppi errori, siamo ancora noi a trionfare.
Il terzo parziale parte sotto il segno del C9 che sembra poter chiudere senza affanno e invece due ottime serie al servizio delle padrone di casa consentono di ricucire lo strappo, causando qualche preoccupazione di troppo che viene spazzata via con un errore al servizio delle nonesi.
Settimana prossima ci aspetta un'altra sfida decisiva contro Basilisco. Vi aspettiamo numerosi!