Amarezza dopo lo scontro con Massanzago: Per il Cba si attende l'ultima in caa

 

«C’è poco da dire, Massanzago è stato superiore a noi, sotto tanti aspetti e ha meritato di vincere». È amareggiato l’allenatore del Cba Group, Bojan Vidovic, che nell’ultima trasferta contro i padovani di Massanzago rincasa con una sconfitta dal sapore particolarmente amaro. «Purtroppo dopo un buon inizio del primo set - spiega il mister - non siamo più riusciti a esprimere la nostra pallavolo incontrando difficoltà in ogni fondamentale». Un momento di blackout che è costato caro, carissimo ai guerrieri rivani. Spaesamento e timidezza in un frangente in cui era necessario esprimere aggressività, concentrazione e determinazione. Purtroppo la mente ha ceduto andando in panne e limitando le potenzialità vere di questa formazione. «In quel momento di blackout - continua Vidovic - ci servivano una determinazione e un approccio allo scontro ben diversi per riuscire a strappare un risultato positivo ed allungare la possibilità dì salvezza». Per Vidovic ciò che potrebbe aver giocato un brutto scherzo è quella posizione segnata sulla classifica e che apparentemente dava per retrocessi i nostri del Cba. «Forse quella condanna in classifica - spiega il mister - ci ha buttato giù senza avere un sprono e le forze per reagire e ritrovare le sicurezze nel gioco». Sicurezze che questa formazione ha, e che dovrà ritrovare per quello che sarà l’ultimo impegno in B; l’ultimo incontro casalingo per salutare il proprio pubblico e portarlo alle stelle ancora una volta. Per dire a tutti che il Cba tornerà, che questo è solo un arrivederci. «Adesso è importante recuperare le energie mentali il prima possibile - chiosa Vidovic - cos’ da poter affrontare l'ultima partita in casa, in modo coriaceo e con grande carattere». Il campionato di B unica si è dimostrato di alto livello e il Cba non è da meno. Ha dato sfoggio di una serie di prestazioni da parte alta della classifica. Qualche acciacco e qualche difficoltà nel mantenere la testa concentrata hanno fatto la differenza, ma il gruppo può e ha le doti per ritornare in categoria e fare un campionato completamente differente. Come detto, questo è solo un arrivederci e lo si dimostrerà nell’ultimo incontro casalingo dove il pubblico e la squadra infiammeranno il Palafloriani.

Articoli correlati (da tag)