Un C9 Pregis guerriero conquista Volano (3-2)

 
 
Che sarebbe stata una storia a sé stante lo si sapeva, ma che potesse avere un finale tanto travolgente, questo non ce lo si aspettava. Il C9 Pregis nel derby di Volano ha scritto la propria storia, una storia vittoriosa per 3 set a due, una storia di sacrificio, impegno e tanto tanto gruppo. Ma anche di tifo sfrenato che non si è mai fermato anche nei momenti difficili, che ha ricordato alle ragazze il loro valore e le ha aiutate a trovare la marcia giusta, quella spinta in più che è il dna di questa formazione. «È stato un derby veramente emozionante - ha raccontato il mister Davide Di Nardo nel post partita -. Partivamo senza i favori del pronostico se non altro per le sfortune che ci hanno colpito impedendoci di preparare la partita in settimana come avremmo voluto. Fontanari e Manno sono ancora ferme ai box, così come Pellegrini e Rebecchi e per finire ci sono state le defezioni in settimana di Rosà, Enei, Mattiace e Bianchi». Un gruppo a guardarlo così sembrava disunito, privo di quegli elementi di collante che servono in ogni squadra a far sì che la ruota della pallavolo giri. «Realisticamente - continua Di Nardo - era improbabile vedere il miglior C9 contro un Lagaris secondo in classifica e forte delle certezze che le vittorie ti danno».
I pronostici però, sono fatti per essere disattesi e questo C9 Pregis ha realizzato l’impresa. «Settimana scorsa - ricorda il mister - siamo scesi in campo “coi cerotti” ma abbiamo fatto una partita attenta e abbiamo vinto. A Volano le ragazze hanno messo in campo tutta la loro grinta e il loro cuore ed il risultato è stato strepitoso. Abbiamo dimostrato di essere una squadra con la S maiuscola, capace di cose straordinarie quando tutti remano nella stessa direzione. Certo abbiamo ancora i nostri difetti, perlopiù dovuti all'impossibilità di allenare efficacemente alcune situazioni però abbiamo le possibilità per stare in alto in questo campionato». Allora si guardino i punti e si legga quest’impresa con le ragazze rivane che tecnicamente hanno fatto la differenza in difesa con una Gasperini strepitosa, nonostante i primi due set in questo stesso fondamentale non siamo stati impeccabili. In attacco si veda Bianchi che ha fatto la differenza con un ottimo 45% su 47 palloni attaccati e per finire si noti capitan Corradini che ha letteralmente fatto impazzire il muro di Lagaris e chiuso la partita come solo lei sa fare. «Sono orgoglioso di allenare questo gruppo - ammette soddisfatto Di Nardo - e di far parte della Pallavolo C9». Un grazie speciale è d’obbligo a tutte quelle persone che sono andate ad incitare il C9 Pregis senza mai smettere anche quando le ragazze sono state sotto per due set a zero o quando nel quarto set si era sotto 19-13. Il merito di questa vittoria è anche parte vostra.
#dipendesolodanoi

Articoli correlati (da tag)